Close

11 luglio 2013

Atelier Semaine: tous les trucs pour le faire!

n4

In poco più di un mese sono oltre 40 le intenzioni di attivazione di un Atelier Semaine che ci sono arrivate da ogni parte d’Italia. La valenza didattica e l’apprezzamento per il progetto sono indubbie per ognuna delle professoresse che ci ha contattati.

n4Tuttavia ci sono alcuni ostacoli pratici da dover affrontare prima di poter accogliere a scuola l’esperto tetarale madrelingua francese inviato da France Théâtre. Il punto più spinoso da affrontare è quello legato al costo dell’esperienza che, poiché raramente le scuole hanno fondi a disposizione per attività extracurriculari, graverebbe sulle famiglie. Seguendo il suggerimento di una professoressa con una camera degli ospiti libera e una conoscenza dell’idea di residenza teatrale, abbiamo deciso di valutare agevolazioni per i vostri studenti qualora vi fosse possibile offrire vitto e alloggio al nostro esperto, cosa che ci permetterebbe di tagliare alcuni costi vivi dell’organizzazione. Alcune professoresse hanno invece ottenuto la possibilità di utilizzare parte dei fondi per gli scambi europei per attivare un atelier: l’esperienza ha infatti la stessa ricaduta di un viaggio all’estero sugli alunni. Un’altra docente ha coinvolto nel progetto l’Alliance Française con cui collabora un suo conoscente; l’Alliance ha potuto aiutarla nella diffusione dell’iniziativa e ha potuto sostenere economicamente parte del progetto ottenendo la visibilità di proporre un’iniziativa unica sul piano nazionale. Infine l’anno scorso una professoressa di Ferrara ha avuto l’idea di associare l’Atelier Semaine alla gita di classe dei suoi studenti a Roma: al mattino i ragazzi hanno partecipato all’Atelier e al pomeriggio e alla sera hanno invece visitato la nostra splendida Capitale.
L’altra difficoltà che spesso voi docenti incontrate è quella di raggiungere il numero minimo di adesioni per poter attivare l’Atelier. France Théâtre è anche un’occasione per creare una rete territoriale e nazionale di scambio e supporto tra voi docenti di lingua francese: confrontandovi con i colleghi di altre scuole potreste dare vita a un’esperienza interscolastica, raggruppando studenti di diverse scuole della zona. Un’altra idea potrebbe essere quella di parlare del progetto ai consigli di classe, inserire il progetto sul sito internet della scuola, informare i genitori attraverso una mailing list… insomma parlare direttamente ai genitori per avere un alleato fondamentale nel motivare i ragazzi!
Con questi consigli speriamo di esservi stati utili e di avervi supportati anche nella pratica, oltre che nella teoria. Siamo comunque sempre disponibili a trovare insieme a voi le soluzioni migliori e ad aiutarvi anche nell’organizzazione pratica (confronti telefonici con il Dirigente scolastico per spiegazioni approfondite, supporto nella stesura di progetti etc). Scriveteci e chiamateci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *